ATIproject conquista la Danimarca

Set 2 • News in evidenza • 143 Views • Nessun commento su ATIproject conquista la Danimarca

È un grande giorno per ATIproject, giovane struttura che oggi vede l’inizio della realizzazione del suo progetto più importante a livello nazionale e internazionale.

Il nuovo Ospedale Universitario di Odense, uno dei più grandi in Europa con i suoi 250.000 mq, ideato da ATIproject, sarà realizzato dalla JV Italiana Cmb-Itinera nei prossimi 3 anni. Lo studio si è occupato di tutte le discipline del progetto lavorando a stretto contatto con l’impresa e il cliente, un’esperienza preziosa sia dal punto di vista tecnico che gestionale. Numerose sono state le difficoltà da affrontare: un progetto alquanto impegnativo, di importanti dimensioni – basti pensare che la pianta dell’edificio principale in scala 1:50 supera i 15 metri -, con una committenza molto esigente, che ha dovuto seguire le rigorose normative danesi. Ogni dettaglio è fondamentale perché la perfezione, in progetti così importanti, è un’esigenza assoluta. La collaborazione con Cmb-Itinera ha incrementato le competenze dello studio di progettazione, portando alla formazione di una squadra molto forte, dove ognuno ha portato la propria esperienza per massimizzare la qualità della proposta finale.

“Non è stata la nostra prima esperienza all’estero, anzi, ma il progetto dell’Ospedale Universitario di Odense ha rappresentato il vero inizio del percorso di internazionalizzazione dello studio, un fronte strategico importante sul quale investiremo molto ancora nei prossimi anni”, afferma Branko Zrnic, presidente di ATIproject.

Un progetto che per le sue dimensioni e per la sua complessità ha permesso allo studio di esprimere al meglio le proprie capacità tecniche e digitali. Tutte le discipline del progetto (architettonico, strutturale, impianti, antiincendio, sicurezza) sono state sviluppate in BIM usando esclusivamente la produzione interna: lavorare con una committenza strutturata, in grado di seguire il progetto dal punto di vista tecnologico, ha semplificato il percorso di progettazione e sviluppo. Il team di ATIproject, in questo frangente, è cresciuto moltissimo, sia a livello tecnico che organizzativo; è proprio nei progetti così grandi e complessi, che la vera progettazione integrata porta a numerosi vantaggi, sia in termini di qualità del progetto, gestione del processo e coordinamento interdisciplinare, che nel controllo di tempi e costi.

“Siamo una struttura molto giovane e non siamo ancora arrivati a festeggiare i 10 anni dalla nostra apertura, ma possiamo comunque definirci una struttura multidisciplinare, competente e completa, in grado di gestire progetti di complessità tecnica e dimensioni molto importanti. Posso affermare che dopo l’Ospedale di Odense oramai non ci spaventa più nulla, abbiamo molte gare importanti in attesa di aggiudicazione; attendiamo tutte le nuove sfide che ci si presenteranno”, dichiara Luca Serri, chief executive di ATIproject.