Appartamento St.Moritz

Quando l’abitazione è fonte di vita e benessere

Mar 18 • News in evidenza • 448 Views • Nessun commento su Quando l’abitazione è fonte di vita e benessere

Un sogno italiano a St. Moritz. A incarnarlo è Maura Wasescha, la signora del lusso, che ha studiato nell’”università della vita”, come ama ripetere, ma che ha raggiunto, in 40 anni di attività, le vette più eccelse del settore immobiliare, giungendo a specializzarsi in uno degli ambiti più esclusivi e competitivi, quello delle proprietà di lusso corredate da un global service che non ha eguali.

Definirla la “Coco Chanel dell’immobiliare” può addirittura apparire riduttivo perché Maura Wasescha si è fatta da sola. “Al contrario della grandissima Gabrielle Bohneur in arte Chanel, io non ho ricevuto alcun finanziamento da terzi. In altre parole, nessun uomo mi ha aiutato, neppure all’inizio – rivela con sincerità e garbo -. Ho sempre lavorato sodo, fin da ragazzina, in Italia, per mantenermi gli studi, in una trattoria, fino a quando, a 19 anni, con in tasca un diploma di maturità, giunsi a St. Moritz per salvare il posto di lavoro di mia cugina che aveva avuto un gravissimo incidente d’auto. Ero arrivata proprio nel luogo che oggi, nel mio cuore, occupa un posto speciale, anche se la mia vita si divide tra Berna e St. Moritz”.

La bellezza della natura è la principale fonte d’ispirazione di Maura Wasescha, un amore infinito che ha affinato, in oltre vent’anni, studiando i principi delle filosofie e delle religioni orientali, fino a implementare il feng shui – che in cinese significa letteralmente “vento e acqua” -, la propria regola di vita.

“Oggi più che mai bisogna reinterpretare il paesaggio assecondando la natura, sia nelle forme delle costruzioni sia negli spazi interni degli edifici, al fine di evitare gli influssi negativi che possono colpirci – dice Maura Wasescha -. Un’abitazione deve essere fonte di benessere e di lunga vita, altrimenti ci si ammala, senza paura di esagerare. La casa è il luogo in cui uomini e donne devono incontrare l’armonia tra estetica, comfort e salute. In altre parole, devono sentirsi protetti ed equilibrati, in sintonia con l’ambiente circostante”.

“Per primo l’uomo crea gli ambienti e poi gli ambienti influenzano l’uomo”, sosteneva Aristotele.
Le regole del feng shui sono quindi parte integrante della formazione della “regina dell’immobiliare” di St. Moritz, insieme ai concetti estetici di “bello” e di “armonia delle proporzioni”, correlati allo sfruttamento del territorio e delle sue caratteristiche, “concetti che sono strettamente legati alla geomanzia, ovvero al rispetto degli equilibri sottili (energie della terra, del cielo, dell’acqua, del vento e del fuoco), allo scopo di rendere favorevoli agli insediamenti umani le energie del luogo – spiega -. A ciò si aggiunge la mia passione per la meditazione, un’attività che pratico giornalmente. È un esercizio di cui non potrei più a fare a meno, che mi aiuta a rilassarmi e a entrare in una dimensione più spirituale, anche se, pur apprezzando il buddismo, io resto di fede cattolica”.

Villa al Suvretta

Villa al Suvretta

Da tempo ormai nel quartier generale di “Maura Wasescha AG” in via dal Bagn 49, all’ingresso del centro storico di St. Moritz, gli amanti del lusso non entrano più soltanto per trovare casa in Engadina, ma nelle località più esclusive di tutta Europa e oltreoceano. Da St. Moritz a Porto Cervo, dalla Francia alle Baleari, passando per Pantelleria, Capri, New York, Milano. “In questo momento sto curando un progetto alle Mauritius – racconta Maura Wasescha -. Giro in continuazione per il mondo, spesso alla ricerca di ambienti ancora incontaminati. Il mio entusiasmo e la mia curiosità mi portano a rinnovarmi in continuazione, ma soprattutto mi inducono a non arrendermi mai di fronte alle difficoltà. Dopo tutti questi anni di attività, ho ancora tantissimi sogni nel cassetto. ‘Chi rinuncia ai propri sogni è destinato a morire’, diceva Jim Morrison. E io invece sono una ‘guerriera’. Sono una donna che ha vissuto anche esperienze difficili, che mi hanno portato a diventare più forte e a comprendere che anche queste tappe sono importanti nella vita perché ti insegnano a non mollare mai, che è diventato un mio slogan personale”.

Per Maura Wasescha offrire un servizio d’eccellenza significa trasmettere prima di tutto umanità nel rapporto. “Oggi il cliente cerca un partner nel quale poter avere totale fiducia e che ha del tempo da dedicargli. C’è il tempo per l’ascolto, ma anche il tempo per un supporto concreto, anche con un team in grado di elaborare un progetto unico e non paragonabile, un custom made. Ormai da tempo, infatti, non mi occupo più semplicemente della vendita o dell’affitto di immobili di pregio; a questa attività ho affiancato l’interior design con una consulenza a 360 gradi in ogni parte del mondo. Il mio obiettivo è fornire il Maximum Wellbeing cioè il massimo del benessere. Lusso infatti significa non doversi preoccupare affatto del lusso, ma poter godere il momento perfetto”. Il cliente viene seguito dall’inizio del progetto alla fine, sino alla consegna delle chiavi. In vista del raggiungimento di un risultato che garantisca la piena soddisfazione del committente, vengono realizzate in anteprima visualizzazioni 3D in qualità fotografica e film che includono tutti i dettagli estetici come: materiali, arredi, colori e finiture. Ogni aspetto viene curato con precisione e attenzione sartoriale. Maura Wasescha è madre di 4 figli, tre maschi e una femmina. “Il terzo, Michael Angelo, che ha appena compiuto 20 anni, ha scelto di seguire la strada della mamma, donandomi una gioia immensa – dice -. Non è facile al giorno d’oggi per un giovane farsi strada nella vita e per vincere bisogna credere nelle proprie capacità per raggiungere gli obiettivi preposti. Competenza, sicurezza, esperienza sono doti che si acquistano nel tempo e con maturità. ‘Ogni madre è nido e orizzonte’ secondo Jean Gastaldi”.

Chalet al Suvretta

Chalet al Suvretta

Ai figli la signora del lusso, che si esprime perfettamente in sei lingue, ha insegnato l’educazione e il rispetto verso il prossimo. “Ma sanno anche che non devono farsi impressionare da nulla, come ho saputo fare io, senza lasciarmi condizionare dalle mie origini modeste. Signori si nasce e significa sapersi confrontare e comportare in ogni situazione e ceto sociale allo stesso modo con rispetto, educazione e intelligenza”. Il team guidato da Maura Wasescha è a disposizione tutti i giorni e ad ogni ora, dalla mattina alla sera, “a dispetto del fuso orario. Se si desidera offrire un servizio d’eccellenza bisogna essere in grado di approfondire la conoscenza del cliente in ogni istante, creando un clima di familiarità che va al di là della frequentazione, ma che porta a instaurare rapporti solidi, rapporti che durano una vita intera – dice la signora -. Occorre essere sostenuti dalla certezza che il proprio lavoro sarà comunque apprezzato, perché frutto di passione e di ricerca costante per ottenere l’unicità. Anche se il settore immobiliare è molto difficile, io mi vedo sempre in trincea e per me è una sfida continua che mi permette di affinare con più fermezza gli obiettivi, portandomi a raggiungere i traguardi finalizzati con il cliente. La competizione, l’invidia e la gelosia non mi hanno mai spaventata, anzi alimentano la mia passione quotidiana per la mia attività, cercando sempre di migliorarmi e di non dare nulla per scontato. Nei miei 40 anni di carriera la richiesta per un servizio a 360 gradi nel settore immobiliare è aumentato notevolmente, specialmente negli ultimi anni. Sottovalutare questo significa perdere il cliente di oggi, in quanto è un cliente sofisticato, cittadino del mondo e con più possibilità economiche, nonostante quello che il mondo di oggi ci offre. La casa è un rifugio, un nido, una protezione per se stessi e la famiglia. È una diversificazione finanziaria, un investimento molto importante, che merita la massima attenzione. Io sono qui sempre ad accogliere il cliente, mettendo a disposizione il mio know-how”.